Testo

Una mostra collettiva in un padiglione espositivo, collocato in un garage dismesso della città, è tra i momenti itineranti che caratterizzano questa edizione della Biennale dell’immagine. La rassegna internazionale di fotografia, video e performance dedica la sua quinta edizione alla tematica delle invasioni, intese nella loro accezione storica, geografica e culturale. Oltre al progetto architettonico del padiglione, lo studio ha curato il progetto espositivo insieme ad artisti e promotori. Una lunga scatola-container verniciata di rosso fluo “invade” dall’esterno all’interno lo spazio dismesso dell’officina, attraversando finestre e pareti esistenti. All’interno della scatola e sul suo perimetro si articolano le sei sezioni espositive. Progetto curato in collaborazione con Chiasso culture in movimento e l'Institut d’ethnologie de l'Université de Neuchâtel.

Cliente: Chiasso culture in movimento
Anno: 2006

Progetti correlati