Testo

Come per le precedenti edizioni della Biennale dell’immagine, rassegna internazionale di fotografia, video e performance, anche per la sesta edizione la sede prescelta di alcuni eventi espositivi è un vecchio edificio urbano dismesso. Viene individuata una casa di inizio '900, ex sede degli uffici della Polizia Comunale dagli anni '70 per i trenta successivi. Gli interni consunti e svuotati mettono in luce la netta sovrapposizione tra gli interventi più recenti (moquette, controsoffitti, laminati, lampade al neon) e quelli risalenti al manufatto originale fatti di stucchi, pavimenti in legno e termosifoni in ghisa. Questo contrasto materico e segnico diventa lo spunto estetico per le scelte scenografiche. L’intervento di allestimento è ridotto al minimo, lasciando aperto il dialogo tra le stampe esposte e gli spazi. Per la Bi6 CCRZ ha anche curato l’immagine grafica assieme a Bruno Monguzzi.

Cliente: Chiasso culture in movimento
Anno: 2008

Progetti correlati