Testo

La mostra raccoglie duecento opere tra dipinti, sculture, disegni, fotografie, incisioni e manifesti dei più importanti esponenti del Simbolismo in Svizzera. Indaga i diversi linguaggi tramite i quali gli artisti, in un periodo denso di profondi mutamenti, hanno espresso le inquietudini e i fantasmi della propria epoca, ma anche dato forma alle speranze nei confronti di un futuro incerto. La campagna di comunicazione riprende gli elementi stilistici propri all’epoca nel linguaggio visivo, nell’approccio tipografico e nella scelta dei colori, tra i quali predomina l’oro. Gli stampati che accompagnano la mostra si avvalgono del potere narrativo delle opere dando vita ad una dimensione fantastica e misteriosa, in cui i dipinti e i testi si alternano come in un racconto. Nei manifesti un rettangolo azzurro cela una parte delle opere, riallacciandosi all’ambiguità tra realtà e sogno, sublime e inquietante, luce e oscurità che hanno caratterizzato il periodo. 

Cliente: Museo Cantonale d'Arte e Museo d'Arte Lugano
Anno: 2013

Progetti correlati